Carcinomi: il più frequente tumore della pelle

Nel 90% dei tumori della pelle , si tratta di un carcinoma, che viene diagnosticata. Con 65 000 nuovi casi ogni anno in Francia, questo tipo di tumore è tra i più frequenti tumori, soprattutto tra le persone oltre i 50 anni. Carcinomi: il più frequente tumore della pelleCause, Fattori di Rischio, Sintomi, Trattamenti … Ecco tutto quello che devi sapere su carcinoma.

Entrambi i tipi di carcinomi

Anche se tutti i carcinomi sono caratterizzati da un’anomala proliferazione delle cellule epidermiche, tuttavia essi differiscono nella loro evoluzione e, di conseguenza, la loro prognosi. Quindi, ci sono due principali tipi di carcinomi:

  • Epidermoide o spinocellulare: si sviluppa all’interno di strati superficiali dell’epidermide. È la forma più frequente di carcinoma, che è spesso diagnosticata intorno all’età di 50.
  • Carcinoma a cellule basali: esso si sviluppa a livello dello strato basale, cioè la parte più profonda dell’epidermide. Questa forma di cancro della pelle è rilevata in seguito, intorno a 60 o 65 anni, con una leggera prevalenza nel sesso maschile. È 4 volte più comune di carcinoma a cellule squamose.

Che cosa è dovuto?

L’eccessiva esposizione al sole è la causa principale di tutti i tumori della pelle. Tuttavia, non tutti gli individui sono uguali agli effetti nocivi dei raggi ultravioletti, poiché sembra che la genetica carta d’identità di ognuno svolge un ruolo importante in questa materia. Così, le persone con la pelle chiara e Che cosa è dovutoche hanno difficoltà a concia sono più probabilità di sviluppare un carcinoma. È stato dimostrato che alcuni geni sono particolarmente sensibili alle irradiazioni solari che, nel lungo periodo, sono suscettibili di provocare alterazioni genetiche e cellulari di cancro. Per diversi decenni, altre cause sono state anche avanzate dalla comunità scientifica. Fumatori,

Come si riconoscono?

Le manifestazioni del carcinoma variare secondo la sua tipologia. Carcinomi a cellule squamose di solito manifestano in presenza di un giallo lesione formando un duro crosta, nel cui centro si trova un caratteristico delle ulcere. Questi ultimi si verificano soprattutto sul viso, collo, orecchie, labbra, mani, spalle, braccia e gambe. Carcinomi a cellule basali, d’altra parte, può avere l’aspetto di una ditta e relativamente ben definito di cisti o di una lesione superficiale che tende a diffondersi lentamente. Questa forma di cancro della pelle si sviluppa principalmente su viso, mani, del cuoio capelluto, orecchie, spalle e schiena.

Come viene fatta la diagnosi?

Nel caso di un epidermico della lesione che non guarisce, è fortemente consigliato di consultare un dermatologo. Dopo un attento esame clinico, il medico può decidere di eseguire un tessuto di campionamento della lesione per confermare la diagnosi. Analizzato da un anatomopatologia di laboratorio, in questo esempio, permetterà, se necessario, per determinare il tipo di tumore in questione. Questa informazione è essenziale per mettere in atto un adeguato e più efficace strategia terapeutica.

Quali trattamenti?

La chirurgia è il trattamento di prima linea del carcinoma. Questo comporta la rimozione del tumore e di una parte della pelle sana che lo circonda. Questa Quali trattamentiprecauzione riduce il rischio di recidiva. In campo chirurgico gergo, si parla di margini di resezione. Esso può oscillare tra i 3 e i 10 mm o più, a seconda del tipo di carcinoma. Quando viene rimosso il tessuto, pelle innesto a volte è necessario. In tutti i casi, un regolare follow-up del paziente è indispensabile dopo l’intervento chirurgico. Quando l’intervento chirurgico è controindicato, in diverse altre alternative terapeutiche possono essere considerati:

  • la radioterapia ,
  • Curettage-elettrocoagulazione,
  • La fototerapia dinamica,
  • Il biossido di carbonio (CO2), laser,
  • La criochirurgia …

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *